nikname: ary
none: arianna
cognome: ricci
età: 24
città: romagnola in trasferta -> recco

anni di surf: 3…passati fuori dall’acqua a fotografare il mio ragazzo… ah e a fare yoga…può contare?

tavola preferita: yoga mat! ancora non l’hanno fatto galleggiante

spot preferito: ogni luogo purchè ci sia il mare

cos’hai in frigorifero adesso: precisamente… sta piangendo

a cosa stai pensando: ai caraibi

quiver: 3 per ogni occasione!

migliori risultati: un mese e mezzo in ashram

i contest più prestigiosi: tutte le mattine all’alba.. è impegnativo scendere a compromessi con il proprio tappetino

Mi chiamo Arianna, sono Romagnola, nata e cresciuta a Cesenatico, un paesino di mare, anche troppo vivo d’estate e desolato in inverno.

La pace e la tranquillità del mare in inverno ha accresciuto in me un amore unico e una certa dipendenza nei suoi confronti, rendendomi così ostile verso le grandi città, caos, smog e aria inquinata e portandomi a viaggiare verso terre lontane incontaminate sin dall’età di 16 anni.

Durante il mio percorso scolastico, che mi ha permesso di diplomarmi come ragioniera e laurearmi come designer, non ho mai smesso di lavorare, svolgendo ogni tipo di incarico (barista, cameriera, baby sitter, fotografa ecc.) pur di poter raccimolare un bel gruzzoletto da spendere in giro per il mondo alla ricerca di oceani da contemplare e montagne da scalare, addentrandomi così tra la natura che tanto mi ossigena.

Crescendo ho capito quanto la natura mi rappresenti e mi porti lontano dalla materialità e la serialità con la quale la società odierna tende ad identificarsi sempre di più; questa consapevolezza mi ha allontanato dal mio percorso formativo di designer, intraprendendo così una strada più umanistica e in stretto rapporto con l’ambiente circostante e l’energia pura che ne sprigiona.

Lo yoga così ha iniziato a far parte della mia vita, per poi divenirne la vera essenza e tutte le esperienze di viaggio, spaziando tra Europa e Australia, sud America e centro America, mi hanno spinta fino all’India dove ho accresciuto lo stretto legame che c’è tra yoga e natura e mi sono addentrata nel mondo della medicina indiana e del massaggio ayurvedico.

Lo yoga è divenuto così il mio stile di vita e credo che ogni tipo di sport in relazione con la natura, valga la pena di essere vissuto, per poterci estraniare dal mondo caotico che ci rappresenta e per trovare un po’ di pace e tranquillità perduta.

X