Tirocinio

Siamo centro abilitato ad effettuare le ore di tirocinio per conseguire il brevetto finale da istruttore di surf ISA (International Surfing Association è l’organo che regola la pratica e l’insegnamento del surf a livello mondiale).
Contattaci via e-mail o telefonicamente per effettuare il tuo tirocinio.

 

Test di ammissione ISA

Siamo centro abilitato al test di ammissione per partecipare al corso istruttori ISA.
In preparazione al test proponiamo un corso propedeutico.

 

Lavora con noi

Accogliamo sempre a braccia aperte per collaborazioni gli istruttori di surf e stand up paddling e canoa/kayak qualificati ISA per il surf, FICK e UISP per il kayak e la canoa.
Contattaci via mail, telefonicamente o passa a trovarci per maggiori informazioni.

 

Regolamento Blackwave Association

La persona che intende iscriversi deve presentare il certificato medico e due foto tessere; il pagamento della quota sociale e dei servizi va effettuato al momento dell’iscrizione.

Ogni socio ha diritto al possesso di una chiave del locale, sede dell’associazione.

La chiave non deve essere duplicata e/o ceduta ad estranei poiché è ad uso esclusivo del socio.

La sede è ad uso esclusivo del socio in possesso della tessera assicurativa AICS o FISURF.

Il socio può disporre solo ed esclusivamente del materiale di sua proprietà e di quello, se abilitato, dell’associazione (debitamente contrassegnato).

I corsi e gli eventi promozionali hanno la priorità sull’utilizzo del materiale sociale.

Il socio, al fine di una gestione corretta e rispettosa delle regole, dovrà verificare la disponibilità del materiale sociale.

La sottrazione o l’appropriazione indebita di materiale privato e/o sociale prevede una verifica da parte del direttivo con possibile espulsione del socio ritenuto responsabile di tali azioni.

L’associazione sportiva non è responsabile del materiale privato in deposito presso il locale e la rastrelliera esterna.

Il socio è obbligato a rivestire la rastrelliera con guaina protettiva ed a mantenerla in maniera funzionale per motivi di salvaguardia della struttura.

L’utilizzo del materiale e delle strutture sociali deve essere responsabile e rispettosa delle regole fissate dall’associazione che saranno sempre consultabili in bacheca.

Il socio che provochi danni alla struttura o al materiale sociale deve darne segnalazione al direttivo al fine di determinare l’entità del danno e stabilirne il risarcimento.

Nel caso che il socio non accetti l’entità del risarcimento si prevede che egli venga espulso ed eventualmente denunciato alle autorità competenti.

Il socio ha il dovere di segnalare il mal funzionamento del materiale sociale o delle strutture della sede.

Il socio ha il diritto e il dovere di segnalare al direttivo atteggiamenti scorretti da parte di altri soci, sia dal punto di vista morale che comportamentale in quanto l’associazione si propone di essere uno spazio di aggregazione all’insegna del rispetto e dell’armonia.

Tutte le comunicazioni sociali, nell’ottica del rispetto dell’ambiente, avverranno tramite comunicazione telematica.

L’uso del materiale e delle dotazioni della sede dell’associazione (luce, acqua, rifiuti) dovrà essere attento e responsabile.